L’asSociata di Roma, le associazioni giovanili e i ragazzi romani uniti per la loro città!

Il 7 ottobre lancio uno dei progetti a cui tengo di più: L’asSociata di Roma presso Le Formiche Lab (via Vitorchiano 42).

A seguito del mio impegno e successo con la candidatura regionale da molti mi è stato detto “E beh? Ora che fai aspetti il prossimo giro o pensi di cominciare a fare qualcosa?”. In effetti ci ho riflettuto parecchio, e la risposta è scontata: di certo non rimango con le mani in mano!

Dopo essermi confrontato con un po’ di colleghi universitari ed amici, viste le condizioni di Roma e il forte desiderio che un grande fetta di ragazzi sente di volersi mettere in gioco e smetterla di screditare e protestare senza proporre, è nata L’asSociata di Roma: un progetto in cui tutte le associazioni giovanili e i ragazzi della capitale impegnati sul territorio si incontreranno con un unico obiettivo: dialogare, confrontarsi forti dell’esperienza in contesti e modalità differenti, per individuare proposte e idee da presentare al Comune e alle amministrazioni territoriali.
L’evento si alterna tra:
– Plenarie, in cui le singole associazioni aderenti avranno la possibilità di presentare i loro progetti e valori; e dove ospiti condivideranno le loro esperienze e buone pratiche nel sociale;
– Tavoli di lavoro presieduti da ospiti qualificati in base al relativo tema, che moderano la discussione aperta tra ragazzi di differenti provenienze e opinioni.

Si parla di periferie con il sostegno del Presidente del III Municipio Giovanni Caudo, nonché professore di progettazione urbanistica, di trasporti con il Presidente della Commissione Mobilità del Comune, di aree verdi con Alessandra Bonfanti in Direzione Nazionale Legambiente, e ancora università, scuole superiori, alternanza scuola lavoro, cultura e innovazione digitale!

Le risoluzioni finali verranno portate all’attenzione delle istituzioni, presenti con dei rappresentanti autorevoli all’evento rappresentando quindi la base per un concreto impegno futuro da parte di tutti e finalmente i giovani romani avranno la possibilità di dire la loro e rendersi parte attiva di un cambiamento ormai atteso da tempo.

È il momento di chiedere riscatto e di cercare risposte laddove non si sono trovate. Basta chiedere, bisogna dare, e tutti insieme. Altrimenti rimarrà tutto com’è.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...