Immigrati: sbarchi diminuiti del 32% rispetto al 2016.

Qualche giorno fa un mio caro amico mi manda un messaggio su WhatsApp con dei dati presi da interno.gov.it  che mostravano i numeri e le relative informazioni sui migranti sbarcati nel 2017 in confronto a quelli del 2016. Sapevo di una notevole riduzione attraverso dei dati di Agosto, ma non credevo fossimo arrivati a tali cifre.

Immigrati: confronto migranti sbarcati tra il 2016 e il 2017

Infatti ad oggi gli sbarchi del 2017 hanno portato 117mila immigrati circa contro i 173mila del 2016, un distacco del 32,23 %. La cifra che più mi ha colpito è quella di Ottobre in cui la forbice 2016/2017 supera i 21mila
migranti sbarcati.

Confrontando molte fonti sul Web traggo le mie conclusioni riguardo alle spiegazioni di questo fenomeno di cui pochi parlano. Tra le tante quelle del ministro dell’interno Marco Minniti che ha adottato numerose misure per la questione.

La prima è stata il cambiamento del comportamento della Guardia costiera libica ed i sindaci delle città costiere, in seguito a un accordo firmato lo scorso 2 febbraio con il governo italiano che li mette nelle condizioni di controllare maggiormente l’attività dei trafficanti. L’organizzazione Internazionale per i Migranti OIM conferma che la diminuzione comincia infatti proprio dalla Libia e che quindi partono meno barconi, e quelli che partono spesso vengono fermati.

La seconda, se così la si vuole chiamare, è l’insieme delle misure adottare nei confronti delle ONG. Infatti il ministro Minniti ha messo insieme un codice che sancisce il campo d’azione delle stesse, limitandone l’area di servizio, evitando che agevolino le partenze con eventuali comunicazioni o segnali luminosi, e provvedendo ad informare gli stati bandiera da cui provengono i barconi in modo da assumere le giuste precauzioni.    Questi sono solo alcune delle misure previste dal Codice Minniti, in atto dalla fine dell’estate.

Cosa dire, i dati mostrano ancora un progressivo diminuire degli sbarchi. Il fatto importante sarà quello di mantenere un codice che impedisca la morte di chi cerca di fuggire dalla violenza e la povertà, riuscendo a distribuire l’alto numero in maniera più equa in Europa.

Comparazione migranti sbarcati negli anni 2016/2017

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...